Della serie: chi non muore si rivede.

Ve lo ricordate il Conte Dracula de Noartri?

Bene, è tornato.

Ora, ammettiamolo: da narcisista self obsessed quale sono, non posso restare indifferente di fronte a uno che mi scrive “continuo a pensarti; anche così lontana la tua presenza è forte dentro di me” ma, da Donna intelligente, ne approfitto per tirare fuori la lezione del giorno: gli uomini, anche quelli che non dovrebbero chiedere mai, sotto sotto, sono dei disperati disposti a tutto per portarti a letto.

In ogni caso, è sempre una soddisfacente laccata al mio ego splendente, quindi mi auguro che continui a propormi epistole tanto stucchevoli: potrei avere delle nipotine cui leggerle, tra mille sospiri e risatine, un giorno.

Ci sono anche quelli che, rendendosi conto dell’impossibilità dell’evento, ti si schiereranno contro osteggiandoti sul lavoro, nella vita privata, ogni volta che ne avranno occasione.

Sono dei Casi Umani da manuale. Gente frustrata che cerca rivalsa su chi percepisce come “più fortunato”. Visto che la nostra fortuna, in grossa parte, ce la costruiamo da soli/e, non abbiate troppa pietà nei confronti di questi soggetti. Sono lesivi. Fanno male e sono consapevoli di farlo. Allontanateli, rendeteli inoffensivi, non sentitevi in colpa nel rispondere al fuoco nemico.

E vi auguro un felice sabato di auto-affermazione: è Primavera, svegliatevi bambine.

(Che ad alcuni evidentemente s’è svegliato l’ormone, e di brutto.)

A prestissimo.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Affari di cuore, Lezioni di vita, Racconti di ordinaria follia e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...