La gente che non si fa i cavolacci suoi.

Capita eh.

E sono di quelle giornate che raramente dimenticherai.

Nella fattispecie, la sottoscritta lotta dalla bellezza di VENTIQUATTRO ORE VENTIQUATTRO con una serie di convinzioni espresse da un uomo, ovviamente suggerite da una donna, eh! Perché ricordate: se una donna può andare contro una Donna, lo farà! E poco importa se le è capitato di incontrarla due volte in tutta la sua misera esistenza, una per il tempo di una veloce presentazione, l’altra per una cena. Se ha deciso che voi siete il nemico, è solo questione di tempo: colpirà.

Poco importa che ci vadano di mezzo affetti e affari: lei mette la pulce nell’orecchio a lui, che perde la ragione e comincia a torturare due persone, oltretutto geograficamente quasi agli antipodi, di modo che non possano neanche confrontarsi.

Orrendo. Atteggiamento dittatoriale e inquisitorio che non mi è piaciuto affatto.

La mia vita privata riguarda me e me soltanto. Sono io a decidere chi deve sapere e cosa. Non faccio intrusioni in quella degli altri, anzi mi ritiro come un’attinia in pericolo quando qualcuno si “espone” troppo con me.

Le mie scelte di vita sono mie. E si, di chi le subisce con me, o sceglie di sua sponte di farne parte: di sicuro non costringo qualcuno!

Insomma, sono infuriata.

E, come se non bastasse, devo svegliarmi all’alba.

E andare proprio a trovare la persona che ha combinato questo incredibile casino sostenuto sul NULLA.

Dite che un gatto a nove code, nel bagaglio a mano, me lo fanno passare?

Chi vivrà vedrà. Qualcuno incroci le dita per me.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in donne VS Donne, Racconti di ordinaria follia, Scelte di vita e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...