Celebration

Le persone hanno una ragione d’essere, un motivo, un target, un percorso, un significato, una meta; anzi, ne hanno sicuramente più di uno.

Alcuni, oltre che per le più varie e impensabili realizzazioni materiali e spirituali, per necessità di equilibrio cosmico o per sovvertirne l’ordine, nascono per rendere meravigliosa la vita di altri.

Ci sono anime che si cercano, si chiamano, si completano.

Ci sono luci solitarie, bellissime, che scoprono di illuminare e scaldare con magnificenza mai sperata, se unite a un’altra luce.

Le righe precedenti sono state scritte ieri mattina, in uno di quei momenti benedetti in cui senti il cuore così gonfio di amore che credi di essere in pace con il mondo, di aver finito il quadro con un record di gioco e che nulla potrà farti cambiare idea.

Bastano poche ore e le normali peripezie della vita. Sono sufficienti alcuni amici che invadono -in assoluta buona fede- la tua e la sua privacy, i vostri spazi, infrangendo quelle che non sono regole scritte ma dettate dal comune buon senso, ed ecco che i toni del dipinto perfetto cambiano.

Perché possiamo illuderci di vivere la favola, finché non suona la sveglia. E, con crudeltà, qualcuno cerca di tirarti a forza fuori dal letto.

Di fronte ai fatti cedi, smetti di raccontarti storie e guardi la realtà per quella che è.

E impari a conviverci.

Questo post mi sta uscendo dal cuore molto più triste di quello che dovrebbe essere. Andate, amate, fatevi amare. Amate senza limiti. Se gli altri se ne porranno, cercate qualcuno che vi ami per tutto quello che meritate. I sentimenti non si impongono e non si forzano. Si vivono e talvolta si lasciano andare.

E mi spiace per chi non ha la lucidità e la comprensione necessarie per guardare una storia nel suo insieme, anche dalla fine, e ringraziare per tutto quello che è stato.

La consapevolezza di aver amato è un dono per pochi.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Affari di cuore, Lezioni di vita e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Celebration

  1. Farnocchia ha detto:

    Amare è un dono per pochi.. hai ragione!
    E sai che ti dico? tra un po’ chiudo i libri, chiamo il Secchione ed esco con lui. ho voglia di vederlo e (come dici te) queste cose vanno dette e fatte senza alcun limite!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...