Questione di cachi.

Inorridisco, nel controllare il traffico del blog e scoprire che, negli ultimi 3 giorni, la stringa di ricerca più usata sia “Les Khakis”.

E ci faccio subito un altro post -niente di metafisico o particolarmente meditato, sono ancora in overdose da cibo e lo resterò per le prossime 48 ore- perché sono una masochista in incognito.

Parliamo di questi fantomatici Khakis. Potevo postare delle foto, si, ma a che pro? Questo non è quello che, in senso stretto, viene definito un “fashion blog” (ahahah!), non avevo la macchina fotografica dietro e, in ogni caso, in foto, potrei spacciarvi qualsiasi colorazione tendente alla melma o al panetto di lievito di birra per uno dei 3 mitici smaltuzzi Chanel. Anzi, a fare foto con il cellulare, avrei potuto spacciarvi un’unghia nuda, in penombra, per un “Khakis rose”.

Per scelta personale e NON SINDACABILE, preferisco postare meno foto personali possibili, nel blog. Se cercate swatch di smalti, vi consiglio caldamente http://www.alllacqueredup.com/ ; è uno dei miei preferiti e le foto sono molto realistiche.

Tornando a noi. Come li ho potuti provare? Amici. Cosa ho scelto? Ovviamente, Les Khakis Vert. Perché? Perché era l’unico a non sembrare identico a due smalti di H&M che ho comprato, ormai, circa 6 mesi fa.

Si, perché, tenetelo presente: niente di nuovo sotto il sole. Ma proprio niente. Sono colorazioni carine, si. Possono piacere e non piacere. Innovative neanche a parlarne, però. I colori che, io e la mia amica in questione, abbiamo rinominato I FANGOSI o, in maniera più chic “LES MELMOS“, esistono già da tempo nelle collezioni di altre case produttrici.

Ovviamente, pur di dire “ao’, ma è Chanel”, il pubblico medio sarebbe disposto a mettersi anche un cappio al collo. E’ un must have, un fashion statement, alla portata di tutti (per quanto spendere certe cifre, per uno smalto, sia abbastanza folle. Ma siamo donne e, la follia, l’abbiamo di default.).

Una specie di magro contentino: “non posso permettermi il tailleur o la 2.55, mi compro lo smalto che fa fico in questa stagione. E mi sento subito una top.”

E’ su questo che si basa il grande successo di certi prodotti. Ed è giusto così.

” “Style” is an expression of individualism mixed with charisma. Fashion is something that comes after style.” John Fairchild

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Mondo loco!, Racconti di ordinaria follia, Strictly private e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Questione di cachi.

  1. Pingback: Mi vergogno per alcuni di voi. E per un Caso Umano in particolare. | This is a life story

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...