Imbarazzanti rivelazioni informatiche.

Dialogo tipo:

A: “Si, mandami un .jpg, proprio una cosa semplice, fai uno stamp e inviamelo; poi ci lavoro su io, lo faccio bellino, almeno si vede qualcosa; con il sito protetto così, almeno mettiamo due cose in presentazione.”

B: “Certo, certo. Quindi, ti mando il link…”

A: “Ma no, il link ce l’ho, che ci faccio io con il link? Io lo conosco; è per la presentazione, fammi uno stamp tranquillo che poi ci lavoro su io, non ti preoccupare, mezz’oretta la trovo.”

B: “No ma perché… se ti mando il link non è uguale?”

A: “Ma adesso non ho una connessione protetta e non mi ricordo la pass, mandami solo il .jpg della cosa lì, che la lavoro con calma.”

B: “Ma come faccio?”

A: “Fai uno stamp!”

B: “Eh. Come si fa?”

A (O.O): “Scusa? Non ho capito bene.”

B:Com’è stamp.

A (O.O): “Lo stamp. Il tasto stamp.”

B: “Ma dov’è?”

A (@.@): “Stamp. Quello con scritto Stamp R Sist. In alto, a destra, tra Pausa e Ins.”

B: “Ah! Trovato! E ora?”

A (-.-‘): “Niente. Telefono e mi faccio ridare la pass. Buon weekend!”

B: “Ciao bella!”

Based on a true story.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Cattiverie gratuite, Racconti di ordinaria follia, Web for dummies e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...