Dal rock agli sbandieratori

L’importanza dell’essere versatili:

La sera precedente: l’ eco dei bassi che risuona nel torace, la follia del pubblico che salta, accenna improbabili passi di una danza primitiva, urla, reclama la sua canzone.

Birre ghiacciate, vodka, gin, cocktail preparati mentre le chitarre urlano. Qualche imbecille che esagera e sta male, molto male. Sudore, fumo, luci colorate che nascondono le stelle.

Io, in un total black non gotico, non dark, non metallaro: classico ed elegante e, per questo, ancora più sconvolgente. Miele per gli orsi.

L’indomani: velluti, broccati, perle, corazze, spade, bandiere, un palio. Cavalli vestiti dei colori di un sestiere, bambini che portano le insegne dei loro cavalieri, rullo di tamburi e acuti di chiarine. Mi viene comunque, d’istinto, da tenere il tempo battendo il piede. Vestita di colori estivi, balze raffinate, dolce e rassicurante come una camomilla zuccherata; eppure, sono la stessa persona.

Casi umani? Come se piovessero. Idioti convinti che, passare il resto della nottata in un PS a farsi rianimare, sia molto molto molto figo. Pazzi che attraversano un corteo senza guardare, rischiando di finire sotto gli zoccoli ferrati di un fascio di nervi e muscoli di 1,80 m al garrese.

Un caso umano: “Ma qui non c’è la transenna!” (precedentemente rimossa da un gruppo di balordi che si riteneva, guarda un po’, moltomoltomoltofigo)

IO: “Signora, abbia pietà… a volte, basta del semplice buon senso!”

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Casi Umani, Racconti di ordinaria follia e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...